Visa apre gli investimenti in criptovalute, soprattutto Bitcoin

0
505
bitcoin-visa

Il gigante delle transazioni mostra interesse verso le criptovalute. In questi giorni si sta parlando della questione che l’azienda Visa apre gli investimenti in criptovalute. Sarà vero? Cosa ci aspetta nei prossimi mesi? Approfondiamo l’argomento nel nuovo post a cura di Portale Tecnologia. 

Il settore delle criptovalute è sempre molto florido ed è in espansione anche grazie alla creazione di tutte le piattaforme che sono decentralizzate che permettono a tutti gli utenti di scambiare i token in forma anonima. E proprio Visa ha decido si fare un investimento. 

Ogni anno vengono fatte previsioni sulle monete virtuali. Nel 2020 hanno avuto un rendimento positivo e si pensa che anche il 2021 sia altrettanto fiorente. 

Numerose sono le aziende che hanno mostrato interesse verso le monete virtuali e una di queste è la Visa. Si tratta di una joint venture di ben 21.000 istituzioni finanziarie. Dall’anno 2011 l’azienda è considerata il leader mondiale nel mercato delle carte di credito e si trova davanti a MasterCard. 

Mike Milotich, il Vicepresidente di Visa, ha affermato che l’azienda vuole consentire agli utenti di incassare le criptovalute, in particolar modo i Bitcoin, per poterle spendere in oltre 70 milioni di negozi. 

Come riportato dal blog Cryptonomist.ch, Milotich, ha anche parlato a nome di Visa durante la conferenza che è stata dedicata ai ricavi previsi per i primi tre mesi del 2021. Ha quindi mostrato grande interesse verso le valute digitali. 

Visa apre gli investimenti in criptovalute

L’azienda intende contribuire a rendere questo nuovo mezzo di pagamento molto più sicuro, utile ed anche applicabile ai pagamenti che vengono svolti quotidianamente. 

Le criptovalute vere e proprie sono considerate come delle verse e proprie riserve di valore. Visa si limita solo a consentire l’utilizzo dei propri conti per poter effettuare acquisti. 

Non ci resta che aspettare e vedere quali saranno le prossime mosse.